•    home

    Detergenti Bio: un manuale per scegliere tra lozioni e proprietà

    Molto spesso entrano nel mio negozio delle nuove clienti alla ricerca di un detergente bio per il viso.

    Inutile sottolineare che questa, a mio avviso, è un’ottima scelta.

    Se vuoi purificare il viso e rimuovere tracce di agenti atmosferici, trucco e smog cittadino non puoi usare la cosmesi tradizionale.

    Spalmare sul viso ingredienti sintetici è un inaccettabile controsenso!

    Per offrire un prodotto adatto alle esigenze delle mie clienti, però, non basta l’intenzione a da affidarsi alla cosmesi ecocompatibile

    Ho bisogno di altre informazioni.

    Le linee di detergenti naturali che si trovano nel mio negozio e nello shop online sono differenti tra loro.

    E non mi riferisco solo alla fragranza avvertita aprendo la confezione.

    Continuando a leggere ti spiegherò:

    Profumazioni naturali: l’indizio che ti aiuta a capire le proprietà del detergente

    La cosmetica naturale, per essere definita tale, deve rispettare determinati criteri.

    Il prodotto deve essere realizzato senza l’aggiunta di metalli pesanti, siliconi o sostanze chimiche.

    Tra queste ultime dobbiamo includere anche le essenze artificiali realizzate in laboratorio.

    Nella cosmetica tradizionale un detergente che “profuma di limone” non sempre è stato realizzato usando il frutto.

    Il risultato dell’aroma, magari, è banalmente determinato dall’aggiunta di qualche goccia di essenza.

    Il carattere “artificiale” lo puoi notare soprattutto quando, di uno stesso prodotto, trovi una linea di 10 o 12 profumazioni.

    La cosmesi bio, invece, non aggiunge aromi ma sfrutta la naturale essenza dell’ingrediente di base.

    Per farti comprendere meglio questa logica proverò a fare qualche esempio.

    L’eucalipto ha un’azione disinfettante, la mandorla nutriente, il carbone attivo detossinante, il Karité nutriente, la liquirizia astringente, il pomodoro elasticizzante.

    Ed ecco spiegato perché:

    • I detergenti per pelle grassa spesso profumano di lavanda, eucalipto o carbone attivo.
    • Il sapone per la pelle secca ha bisogno dell’idratazione rilasciata dai principi attivi degli oli di mandorla o di Argan.
    • Le lozioni antiage sono ricche di liquirizia, tè verde e pomodoro.

    skincare bio

    Texture del detergente. Meglio latte, gel o lozione?

    La breve parentesi che abbiamo aperto sulla tipologia di pelle mi porta a sottolinearti un’altra caratteristica: la consistenza del prodotto.

    A volte le clienti mi chiedono una lozione dalla consistenza cremosa, un gel schiumoso o un olio da massaggiare.

    Richieste dettate da un rituale abitudinario piuttosto che una reale esigenza.

    Il carattere denso o liquido, però, non è scelto a caso.

    Tra queste differenti texture, infatti, esistono delle differenze legate soprattutto alla finalità del prodotto.

    Chi ha una pelle grassa, ad esempio, ha bisogno di un cosmetico dalle proprietà assorbenti.

    L’obiettivo finale è quello di avvertire una pelle asciutta e pulita.

    Un sapone, da stendere sul viso con una spugna naturale, potrà essere la soluzione migliore.

    Risciacquando, oltre alla mousse, toglierai pure la patina lucida.

    Un olio naturale o un latte, invece, è particolarmente indicato per chi ha una pelle secca o normale.

    La lozione, massaggiata sul viso, potrà essere assorbita dal tessuto cutaneo.

    Dimentica quell’effetto ruvido da “buccia d’arancia”: accarezzando il volto avvertirai solo una sensazione vellutata.

    Una consistenza cremosa e compatta, infine, è consigliata soprattutto per maschere esfolianti o impacchi.

    I principi attivi contenuti nel cosmetico biologico potranno essere assorbiti con maggiore velocità ed efficacia.

    Proprietà bio: dalla crema esfoliante al tonico purificante

    Per un efficace pulizia e cura della pelle non sempre basta un solo prodotto.

    Non ti sto dicendo di liberare un intero scaffale nel tuo bagno e riempirlo di prodotti variegati.

    Devi, però, capire di “cosa” hai bisogno e “come” intervenire.

    Prendiamo l’esempio precedente.

    Se scegli una crema esfoliante per eliminare le cellule morte dal tuo viso dovrai completare il trattamento bio con un olio reidratante.

    Potrà essere un tonico dalla texture liquida e non aggressiva.

    Tra i componenti, inoltre, non deve essere presente nessun ingrediente che possa alterare il PH della pelle.

    Il tuo viso, dopo uno scrub, sarà sensibile come la pelle di un bambino.

    Non dimenticare che il tessuto cutaneo è vivo ed indispensabile proteggere la rigenerazione cellulare con una patina nutritiva.

    Attenzione alla differenza tra crema “idratante” e “nutriente”.

    La prima mira a restituire umidità al tuo viso.

    La seconda, invece, cerca di riequilibrare i principi attivi di cui sei momentaneamente carente.

    Conclusioni estetiche

    Un detergente naturale per il viso non va scelto con fretta o distrazione.

    Soffermati con calma e valuta le tue esigenze.

    Prendersi cura della pelle equivale a fare un investimento i cui benefici saranno visibili anche a lungo termine.

    La tua pelle è preziosa, mantenerla tonica e sana è fondamentale.

    Oggi abbiamo imparato che:

    • Non tutti i saponi per il viso sono uguali. La consistenza del prodotto è stata studiata per garantire un risultato ottimale. Non fermarti alle apparenze o alle tue rassicuranti abitudini. Apriti alla possibilità di valutare creme purificanti o lozioni senza risciacquo.
    • Non scegliere il primo prodotto che trovi sullo scaffale. La pelle secca ha bisogno di un latte detergente che possa esfoliare tutte le cellule morte. Un’esigenza richiesta soprattutto quando, alla fine dell’estate, cominci a perdere la tintarella”. Se hai una pelle mista o grassa, invece, non esitare a scegliere lozioni o mousse vellutate.

    Se non hai la possibilità di venirmi a trovare in negozio sfoglia le pagine dello shop online.

    Scoprirai proprietà, caratteristiche e benefici delle linee che ho scelto per ognuna di voi.

    Troverai detergenti ecocompatibili creati, tra gli altri, da Purophi, Natura Siberica e Naturaequa.

     

5 Gocce di Bio - via Malta 29 Caltanissetta - p.iva 01993090859 - 0934 682561